Non sei connesso Connettiti o registrati

Penne in libertà

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso  Messaggio [Pagina 3 di 4]

51 Re: Penne in libertà il Dom Apr 15, 2012 8:31 pm

Ospite


Ospite
Tra le sabbie del west


Nell'arena di Verona due ragazzi provenienti da Roma combattevano con agilità e lestezza quindi furono scelti per un'importantissima missione:risolvere il mistero della miniera (scoprire chi era il ladro dei diamanti della miniera) nel west.
I due ragazzi si chiamavano Kavin e Spenser; tutti e due erano molto forti e riuscivano a frantumare un minerale stringendo la mano.
Arrivati nel west nella città di Bermord si rivolsero subito al sindaco della città che conseguentemente li consigliò di rivolgersi allo sceriffo; andarono dallo sceriffo che era imbavagliato e legato ad una sedia, loro lo slegarono e si fecero raccontare tutto: era un volto scuro chi lo sa forse un piedipiatti ma non lo aveva capito.
Lo sceriffo disse ai ragazzi cosa dovevano fare e li accompagniò alla miniera; li lasciò soli con una mappa del 700 conservata in un rinfrescatore due torce e altri materiali.
Entrati nella miniera videro due carri vuoti ci passarono le mani, si guardarono e fecero si con la testa: per dire che qualcosa si era volatilizzata.
Dopo qualche ora uscirono dalla miniera fischiettando, andarono dal sindaco e li dissero che in realtà i diamanti non venivano rubati ma scambiati con dei falsi diamanti che a contatto con ferro o metallo provocava un'effetto di volatilizzazione, lo sceriffo li chiese chi era il colpevole e i due risposero in coro:”Lei!”e li strapparono la maschera dalle mani:in realtà era Draw Urool il più conosciuto di tutto il west “forza, ci dica dove a nascosto lo sceriffo” dissero i due “è nella sua camera rinchiuso nell'armadio” rispose il cattivo.
Arrestato il cattivo e liberato lo sceriffo a tutti venne un dubbio: perche scambiare i diamanti, poteva rubarli. I due risposero: “perchè in realtà Draw Urool era un produttore di falsi diamanti; così rubandoli avrebbe aumentato i suoi ascolti e poi perchè non voleva correre grossi rischi perciò li hasostituiti”.
Da quel giorno il sindaco e lo sceriffo hanno saputo su chi contare.

52 Re: Penne in libertà il Lun Apr 30, 2012 2:44 pm

Ospite


Ospite
L'avventura a Villa Ada

Era una domenica e io e Pietro decidemmo di andare a Villa Ada, con i nostri genitori, ed entrammo da un buco che c'è in via Giuditta Pasta e... sembrava di essere in una foresta pluviale: alberi crollati, piegati; ortiche ed erbe spinose ci intralciavano il passo. Siamo stati a camminare per trovare la strada per il lago grande un'ora e mezza e alla fine la nostra fatica è stata ricompensata con 20 minuti di salti sui tappeti elastici, una partita a basket e una a ping-pong.

53 Re: Penne in libertà il Dom Mag 13, 2012 8:22 pm

Ospite


Ospite
Data:11 maggio 2012
Luogo:Centro Sacro Cuore
motivo:ritiro spirituale di catechismo

Io e i miei compagni di catechismo siamo andati al Centro Sacro Cuore: un luogo meraviglioso in qui cui ci sono molti luoghi dei tra i quali sono: l'angolo giochi, i campetti, il parcheggio e l'angolo merenda.Vicino alla entrata c'è una croce gigantesca con al mezzo delle lettere : J.H.J. credo non ricordo molto bene.L'angolo merenda e l'angolo giochi sono molto vicini tra loro; davanti all' angolo giochi c'è una piccola stradina che porta ai campetti, (e difronte c'è il parcheggio); nella stradina c'è una croce un po' più piccola della 1°.
Siamo andati a sederci in una specie di tribuna per iniziare i gioghi, ma prima siamo stati suddivisi in squadre, i loro nomi erano: : :: : Sole, Terra , Seme e l' Acqua; io fortunatamente sono capitata nella squadra Acqua; perché ho detto fortunatamente? Fra un po' lo saprete(verso la fine del testo). Il primo gioco era di riconoscere i bambini delle altre squadre;la mia squadra fece ha totalizzato un totale di 7 punti pareggiando con la Terra; al primo posto si mise è classificato il Solecon un totale di 9 punti invece il Seme si è piazzato piazzo ultimo per ultimo con un totale di 2 punti.
Il 2°gioco era un test da compilare in coppie ma visto che il nostro gruppo era dispari (9 componenti)una coppia era di 3 (la mia che era composta da: Daniela,io,Lavinia)


maestra il testo lo continuo domani o dopo domani a casa perché ora devo andare a cena.

Dianina, sei un tesoro.
Brava!

Ho aggiustato qualche pasticcetto.

I love you




54 Re: Penne in libertà il Gio Mag 31, 2012 8:08 pm

Ospite


Ospite
"IL FLAUTO MAGICO"
Martedi' siamo andati al teatro Italia a partecipare e vedere e cantare il flauto magico gli attori erano eccezzionali ma il nostro canto no.Io ero vetito con piume cerchietto e becco.
Poi siamo tornati a scuola.

"IL FLAUTO MAGICO"
Martedi' siamo andati al Teatro Italia a partecipare, e vedere e cantare " Il flauto magico". Gli attori erano eccezzionali e ma il nostro canto no anche. Io ero vetita con piume cerchietto e becco.
Poi siamo tornati a scuola.

Attenzione, rileggere sempre

55 Re: Penne in libertà il Ven Giu 01, 2012 8:35 pm

Ospite


Ospite
"Il Flauto Magico"
Ieri io, mia madre, e tutta la mia classe siamo andati al Teatro Italia vestiti come i personaggi del "Il Flauto Magico": io, Pietro, Giulia D.N., Umberto Pio e Guglielmo abbiamo fatto i Mori, per me è stato molto emozionanate, io non so come è stato per gli altri compagni. A mia madre le è piaciuto molto ed è stato sorpresa da come abbiamo cantato (tutto merito della maestra Maria). Prima di andare sul palco avevo il cuore in gola, ma è stata una bella esperienza.

56 Re: Penne in libertà il Gio Giu 07, 2012 4:24 pm

Ospite


Ospite
Una serata fantastica


Ieri sera alle ore 19 ho suonato per la terza volta la batteria in un locale dove si fà musica dal vivo. Il mio gruppo è composto da Camillo Cenci che suona la chitarra e da me. Il nostro nome, per ora, è "PGC". Abbiamo suonato tre canzoni: la prima scritta da me e Camillo si intitola "La matematica è bella con lei", la seconda l'ha scritta solo Camillo e si intitola "E...state fermi", la terza l'ho scritta da solo e si intitola "Voglio cambiare". Siccome ci piace molto la musica rock, i pezzi erano rock!
Abbiamo lavorato da marzo su questi brani ed abbiamo scritto da soli parole e musica.
La cosa che mi ha fatto più piacere è che sono venuti a sentirmi i miei amici: Guglielmo, Fulco, Filippo D., Edoardo, Francesco, Cecilia, Giulia A., Rosa e Lucia. Gugliemo ha fatto anche una bandierina con il mio nome.
I miei maestri di musica si chiamano Francesco e Stefano, sono bravissimi ed io sto molto bene con loro.
Sono tornato a casa molto tardi e sono andato a letto a mezzanotte.
Questa mattina infatti avevo mal di testa e non ce l'ho fatta ad andare a scuola. Rolling Eyes Embarassed
La musica è la mia passione.

57 Re: Penne in libertà il Dom Giu 24, 2012 7:41 pm

Ospite


Ospite
Una giornata al lago di bracciano
Erano le 11:30 quando partimmo insieme ai nonni per andare a mangiare in un ristorante sulla riva del lago Bracciano.
Finito il pranzo, fra una chiacchiera e l'altra, si erano fatte le tre di pomeriggio .
Alle 3:30 partimmo per andare a Trevignano (uno dei paesi del lago di Bracciano) dove prendemmo un traghetto che faceva il giro dei 3 paesi del lago: Anguillara,Bracciano, Trevignano da cui partimmo.
Saliti sul traghetto subito iniziai a guardare le colline piene d'alberi e di grano ormai già tagliato.
La prima sosta era per Bracciano dove salivano e scendevano persone.
Salite le persone e scese il traghetto ripartì; dopo 4 metri si tuffarono dei ragazzi che stavano sul molo.
La seconda sosta era per Anguillara che mi piaceva molto per il paesino e la riva.
Sbarcati ad Anguillara il viaggio cominciò ad essere un pò stancante.
Dopo 20 minuti arrivammo a Trevignano dove ci fecero scendere e partimmo per Roma.
Mi è piaciuta questa esperienza, soprattutto quella sul traghetto; solo che mi hanno spaventato le parole di mamma quando mi ha detto che c'erano dei mulinelli nel lago...
Embarassed Shocked Sad cyclops silent bom drunken scratch

58 Re: Penne in libertà il Sab Ago 25, 2012 11:32 am

Ospite


Ospite
Ieri siamo andati a fare una gita alle isole Tremiti, un arcipelago nel Mar Adriatico. Abbiamo preso l' aliscafo da Termoli e in 50 minuti siamo arrivati all' isola San Domino. Arrivati sull' isola siamo su una barca che faceva il giro turistico intorno all' isola. Abbiamo visto tante grotte formate dalla roccia calcarea. Alla fine del giro siamo arrivati sull' isola San Nicola in cui c'era l'Abbazia fortezza (una chiesa fortezza), incuriositi siamo andati in cima e c'era una vista stupenda in cui si vedeva tutto il porto e la spiaggia. Dopo ci siamo fatti un bagno e l'acqua era bellissima, verde e trasparente quasi si poteva bere se non era salata. Poi ci siamo avviati verso la chiesa che era nella fortezza in cui era tutto molto antico e storico, e anche lì c’erano viste da non perdere. Poi siamo andati ad aspettare la nave che ci riportava sull’isola San Domino per aspettare l’aliscafo che ci riportava a Termoli. Prima di riprendere la nave siamo andati a fare un picnic. Nel viaggio di ritorno il mare era più mosso e si vedevano le onde che sbattevano sullo oblò della nave. Arrivati a casa alle ore 9,00 abbiamo cenato e siamo andati subito a dormire.

59 Re: Penne in libertà il Gio Ago 30, 2012 11:01 am

Ospite


Ospite
Le mie vacanze

Quest'anno ho trascorso le vacanze estive a Laviano e a Ponza: oggi parlerò di Ponza.
Ponza fa parte dell'arcipelago pontino insieme a Palmarola e Zannone (che è anche Parco Nazionale del Circeo); le isole sono nel Lazio e la provincia è Latina.
Veniamo sempre qui per la bellezza del mare e dei fondali: ci sono moltissimi pesci e l'acqua è trasparentissima e ha colori meravigliosi. Le isole pontine sono di origine vulcanica e le rocce di tanti colori diversi danno all'acqua mille colori.
Ci sono anche dei resti romani. Le "Grotte di Pilato" (foto sotto) erano usate dai romani per l'allevamento dei pesci, ancora oggi ci si può entrare con una barchetta e sono piene di tunnel e cunicoli.
La spiaggia di Chiaia di Luna invece ha ancora un tunnel romano. In antichità era il porto di Ponza.
Insomma, queste isole sono da vedere!



60 Re: Penne in libertà il Mer Set 05, 2012 6:16 pm

Ospite


Ospite
Le mie vacanze.

Il resto delle vacanze l'ho trascorso in campagna, a Laviano.
Laviano è una bellissima collina tra Montepulciano e Castiglion del Lago.
La mia casa è proprio in mezzo ai campi coltivati, ho un grande giardino, un boschetto, un oliveto ed un piccolo orto con pomodori, insalata e basilico.
Quando sono qui non mi annoio mai: suono la batteria, gioco con la wii, vado in bici, faccio il bagno in piscina e sto con i miei amici.
I miei amici sono: Giulio, che suona insieme a me, Francesca e Giada.
Francesca ha una bella fattoria con tanti animali: conigli, galline,maiali e vacche chianine. Ieri pomeriggio ho visto i maialini
appena nati!
Giada invece va a cavallo, quest'anno farà anche lei la quinta e anche la sua classe è 2.0
cheers come la nostra!!
Vengono a trovarmi anche gli amici di Roma: quest'anno sono venuti Gugliemo e Giulia A. Ci siamo tanto divertiti.

61 Re: Penne in libertà il Mar Ott 16, 2012 3:10 pm

Ospite


Ospite

Il viaggio a Milano


Lunedì 15 ottobre sono andato a Milano; dovevo andare a Torino ma mio nonno (era lui che ci voleva andare)si era fatto male. Sad Siamo andati e ritornati con il treno: quello dell'andata, l'Italo era molto più di lusso del Freccia Rossa che abbiamo preso al ritorno! Cool Arrivati in stazione abbiamo incontrato un nostro vecchio amico di nome Wacky che ci ha fatto arrivare a piazza del Duomo, siamo entrati al Duomo e poi siamo usciti alla ricerca di un posto dove mangiare. Dopo circa 3 Km siamo arrivati in un ristorante dove abbiamo mangiato benissimo. Infine siamo arrivati in metro alla stazione centrale e siamo ripartiti per Roma.

62 Re: Penne in libertà il Gio Dic 20, 2012 12:03 pm

Ospite


Ospite
una festa memorabile

La festa di mio padre è stata memorabile.
Quella mattina Io e la mia famiglia ci siamo svegliati molto presto per arrivare nel minor tempo possibile a Valle Fredda dove si sarebbe svolta la festa di mio padre.
A metà strada abbiamo incontrato Fiore una delle persone che avrebbe animato la festa.
Mio padre aveva voluto che la sua festa fosse stata una sorpresa per tutti(inclusa me)quindi non avevo idea di cosa fossero quei giganteschi pali che Fiore stava infilando nel portabagagli della macchina di mio padre.
Quando siamo arrivati a Valle Fredda siamo entrati immediatamente nel resort in cui avremmo passato la notte, era incluso ristorante,SPA,sala da ballo,enorme giardino all'esterno,fattoria pig (ovviamente sempre all'esterno),diverse sale allestite(insomma una albergo di lusso).
Io mi sono sistemata nella mia camera ispezionando ogni parte della stanza, c'erano tre posti letto uno per me, uno per mia madre e uno per mia sorella.
Quando arrivarono tutti gli ospiti che avrebbero dormito lì tutti ci siamo incamminati verso la sala da pranzo ,mangiammo e in successivamente andammo nella SPA.
Dopo diverse ore di rilassamento si avvicinò la sera, siamo tornati in camera,ci siamo lavati e stasi sul letto per circa dieci minuti.
Poi mia mamma disse che c'era una sorpresa per me io mi sono alzata ,ma non mi aspettava nessun pacchetto come mi ero immaginata ma mi sono trovata davanti Luca!!!
Ero super felice, diedi a mamma un abbraccio e scambiai a Luca un cinque.
Dopo questa stupenda sorpresa era già ora di cena allora ci incamminano in una sala ancora più stratosferica di quella precedente e cenammo. Dopo mio padre fece un discorso e diede inizio a la prima animazione:Petardo!!!
Era proprio Fiore!!! travestita da una persona stravagante e pazzerella, poi riempì un recipiente di acqua saponata e ci immerse le mani, ogni passo che faceva delle bolle provenienti dalla sua mano la seguivano poi spuntarono fuori i pali che Fiore aveva riposto nella macchina e fece bolle gigantesche(una persona di dimensioni medie ci sarebbe entrata).
Io e Luca sempre più sbalorditi commentammo Fiore e le sue bolle colorate, l'avevamo definita la "regina dell'acqua"perché sembrava che la governasse.
Dopo qualche ora io e Luca purtroppo ci salutammo Crying or Very sad .
Appena andato via mi ritirai dentro la mia stanza e mi misi a dormire.
E' stata proprio una giornata memorabile!!!

Spero che vi piaccia Smile

Irma

63 Re: Penne in libertà il Ven Dic 28, 2012 3:29 pm

Ospite


Ospite
IL mio libro si chiama "Nel regno della fatasia" di Geronimo Stilton .

ora spiego un po la sua storia:


Geronimo era andato al lavoro ,era venerdi^

e per lui venerdi^era un giorno molto faticoso perché arrivavano sempre puntualmente contratti libri da leggere insomma il venerdi^ era stressante .

Quando era andato a lavoro non si accorse di una bolletta della luce ,quindi,torno a casa e dopo neanche una oretta si spense tutto ,lui andò in soffitta per cercare un candelotto lo prese ma fece appena in tempo ad accenderlo perché gli capitarono cose assolutamente straordinarie una pala in faccia ,un secchio di acqua ...

Era svenuto ma bene presto si risveglio,e trovo un misterioso carillion con 7 preziosi cristalli rubini diamanti...

lui senti un filo e leggero profumo di rosa .
Questo scrigno si apri ,dentro c'era una chiave .Lui vide una porta con una minuscola scritta inserisci la chiave ;lui con la zampa che tremava la prese dal carillion e la infilo nella piccola serratura .

La porta si apri,c'era un rampa di scala che sembrava infinita .

La sali tutta con grande fatica poi si trovo in un posto stranissimo fuori dal comune ,trovo una rana che parlo e disse che lui era il cavaliere prescelto per salvare la regina delle fate .

Gli disse molte cose sulla principessa e sui sette regni tra cui 5 un po malvagi .

Geronimo decise di aiutare questo universo sconosciuto .
Ecco i regni : streghe ,sirene,draghi,folletti,gnomi,giganti e infine quello delle fate .
fu una esperienza bellissima per lui (e per me leggerla).
Alla fine ci fu una guerra fra streghe troll e Geronimo con il suo esercito.
Alla fine la regina delle fate stava per cadere nel suo sonno senza fine ci doveva essere un bacio del cavaliere prodigioso che la raggiunse ,Geronimo si fece avanti ,mancava poco lui la bacio lei si risveglio
e lo ringrazio di cuore e disse che era ben ospitato se volesse andare a trovare quel meraviglioso regno e il suo universo .

Alla fine si ritrovo a casa ,si rinchiuse per tre mesi per fare un libro sulla sua avventura .

Ecco la fine di questa meravigliosa storia .Spero che questa mia narrazione vi sia piaciuta .

E vi consiglio assolutamente da leggerlo .


FINE Very Happy Smile Cool lol! lol! Razz

64 Re: Penne in libertà il Gio Gen 03, 2013 5:19 pm

Ospite


Ospite
Lo scrivo qui il riassunto del libro che ho letto???

65 Re: Penne in libertà il Ven Gen 04, 2013 3:21 pm

Ospite


Ospite
Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico
Questa storia che vi sto per raccontare narra di una amicizia quasi impossibile ma reale.
Max e Mix erano amici per la pelle.
Max era un ragazzo intelligente e studioso, mentre Mix un gatto fedele nei confronti del padrone e altruista.
Max e Mix vivevano insieme ai genitori di Max in una casa di Monaco di Baviera fiancheggiata da alberi di ippocastano.
Quando Max divenne un adolescente prima di andare a scuola accarezzava con delicatezza la nuca di Mix e il gatto per ricambiare si metteva a pancia in su e faceva le fusa.
Diventato grande Max decise di trasferirsi in un altra casa e di portarsi con sé Mix.
Dato che Mix adorava gli spazi aperti Max costruì nella nuova casa una botola che li avrebbe permesso di raggiungere il davanzale con estrema facilità.
Durante il giorno Max studiava e Mix faceva avanti e indietro tra la stanza di Max e il davanzale.
Un giorno arrivò un nuovo carico di libri per Max e quando vide Mix sbattere contro la scatola lo portò senza esitare dal veterinario.
Dopo svariate visite il veterinario affermò che Mix era diventato ceco!!!
Triste Max lo portò a casa e gli disse rassicurandolo che non sarebbe cambiato niente.
Dopo qualche giorno Max ottenne il lavoro per cui studiava tanto e facendo una carezza a Mix li fece capire che si sarebbe assentato per i prossimi due giorni.
Appena Max partì Mix si sedette sul divano e si mise a riposare ma dei passetti leggeri leggeri lo svegliarono,si trattava di sicuro di un topo pensò Mix.
Allora lo iniziò a rincorrerlo e quando sentì una piccola striscia pelosa sotto i cuscinetti, Mix li chiese chi fosse.
Il topo disse che gli avrebbe detto chi fosse se non lo avrebbe mangiato,Mix accettò.
Allora il topo disse che era un topo messicano che si infiltrava nella credenza tutte le mattine a prendere un po' di cereali.
Il gatto chiese "ce l'hai un nome?"
E il topo rispose di no ma che lo avrebbe tanto voluto avere.
Allora il gatto disse "ti chiamerai Mex!!!".
Mix aveva capito di aver trovato un nuovo amico.
Tutti i giorni Mex andava a trovare Mix,Mex descriveva a Mix tutto quello che li circondava e Mix per ricambiare gli dava sempre una sostanziosa porzione di cereali.
Quando tornò Max chiese a Mix cosa fosse successo e Mix mostrò a Max il piccolo topolino che si nascondeva tra le sue gambe.
Allora Max esclamò:"A quanto pare ora in famiglia siamo tre!!!"
FINE Very Happy Very Happy Very Happy


66 Re: Penne in libertà il Sab Gen 05, 2013 10:42 am

Ospite


Ospite
Questo libro lo sta leggendo anche mio cugino!

67 Re: Penne in libertà il Sab Gen 05, 2013 3:04 pm

Ospite


Ospite
Hunger Games
Ambientato nel futuro c'è Panem, dove ci sono 12 distretti più Capitol City.
Nella povertà del dodicesimo vive Katniss.
Tutti gli anni tutti i distretti pagano due ragazzi in tributo per gli Hunger Games (giochi della fame).
Quest'anno anche Katniss è tra i tributi perchè si è offerta volontaria per la sorellina Prim.
Successivamente Katniss si ritrova nell'arena tra pericoli naturali e anche di altri concorrenti che cercano di ucciderla,fin quando il gioco non comincia ad andare meglio; dopo tutti gli amici che ha visto morire si trova a dover scegliere tra la sua vita e quella del suo amato Peeta, ma poi con un'idea geniale riesce a salvare entrambi.
Alla fine tornano al distretto coperti di fama e ricchezza ma...quanto durerà?

68 Re: Penne in libertà il Dom Gen 06, 2013 10:22 am

Ospite


Ospite
Il diario di una schiappa: si salvi chi può




Greg è in guai seri qualcuno ha sporcato i muri della scuola o per meglio dire qualcuno ha appiccicato dei manifesti che con la pioggia e i tentativi di staccarli hanno sporcato i muri. Comunque Greg è il più sospettato tra tutti i sospettati, però hanno ragione a sospettare di lui perche in effetti è stato proprio lui, ma non era da solo c'era anche il suo amico Rowley. Ma hanno appiccicato quei manifesti per una buona ragione: al Bazar delle Feste della scuola vendevano delle maracas di pollo con il prezzo molto più alto di quello del supermercato. La verità sta per essere svelata quando Greg e la sua famiglia rimangono intrappolati in casa per via di una bufera di neve. Greg sa che quando la neve si scioglierà la verità sarà svelata e questo pensiero lo tormenta ma durante questa attesa una grande punizione lo aspetta: stare rinchiuso in casa con Manny, Rodrick e Mamma. Per Greg è una punizione perché i suoi fratelli combinano un sacco di guai come quando Manny li stava facendo gelare perché l'unica stanza con la corrente elettrica era la sua.

69 Re: Penne in libertà il Ven Gen 18, 2013 6:19 pm

artemisiabalco

avatar
Scusate, se non ho capito male state inserendo in questo topic i commenti ai libri.

Che c'entrano?

Qui dovreste scrivere voi; i vostri testi, le vostre riflessioni, narrazioni, pensieri ecc...


Twisted Evil


_________________

70 Re: Penne in libertà il Dom Feb 03, 2013 11:39 am

Ospite


Ospite
il totem

In una tribù di indiani c'era il totem sacro dell'aquila e ogni notte veniva rubato ma il giorno dopo era subito al suo posto allora una squadra di ricerca indiana partì per cercare il ladro. Scalarono cinque montagne e trovarono una grotta, era parecchio esposta al pendio della montagna. Gli indiani entrarono e videro un uomo, si avvicinarono e li chiesero se era lui che rubava ogni notte il totem, l'uomo non rispose. Gli indiani portarono l'uomo da loro. Il capo villaggio disse: "Se tu ci dirai la verità ti lasceremo libero sennò morirai" l'uomo ripose che era lui a rubare,ma che non lo avrebbe fatto più.


Edo, hai letto sopra?

O ho capito male io, o hai capito male tu!

71 Re: Penne in libertà il Gio Feb 14, 2013 9:53 pm

Ospite


Ospite
La terra di tutti




Questa storia inizia nel
futuro, dove le leggi ormai modificate non si rispettavano più; per
questo, il senato era molto arrabbiato e ne fece pagare 3
conseguenze:

le famiglie venivano divise
appena i figli divenivano maggiorenni;

il continente Europeo venne
diviso in 14 continenti;

i figli maschi o femmina
ormai maggiorenni prima di dividersi dalle famiglie dovevano andare
in una guerra di memoria alla disobbedienza.

Queste erano le
condizioni...

tra quei continenti ce n'era
uno (il più grande), in precisione il 10°; là, viveva una bambina
con sua sorella e sua madre, si chiamava Katrin, sua sorella Violette
e sua madre Barbara.

Katrin era la più piccola
ma nonostante aveva molta paura di andare in guerra.

e quindi

oppure: per questo aveva molta paura
oppure: nonostante ciò non aveva...


Passarono un paio d'anni,
mancavano solo 2 anni a Katrin per andare in guerra, invece a
Violette solo uno 1; la madre per questo era molto disperata...non sapeva che
fare...la più piccola decise che quando sarebbe fosse arrivata l'ora della
guerra, lei avrebbe finto di avere 18 anni; ne parlò con la madre e che ne fu d'accordo.

Passò un altro anno, era ormai giunta l'ora di andare in guerra partire; le due sorelle mentre
preparavano le valigie discutevano sul fatto di dover andare in guerra ma la madre le interruppe avvertendole che non c'era più tempo, allora misero l'ultima veste in valigia, salutarono la madre e
se ne andarono con le lacrime sul viso.

72 Re: Penne in libertà il Gio Feb 14, 2013 9:54 pm

Ospite


Ospite
Quel testo che ho messo è sl il 1° tempo

73 Re: Penne in libertà il Mar Feb 19, 2013 7:28 pm

artemisiabalco

avatar
Il secondo quando arriva?


_________________

74 Re: Penne in libertà il Mar Feb 19, 2013 8:47 pm

Ospite


Ospite
Il 2° arriva domani lo stò rifinendo su open office.
Ma perchè il mio testo le piace maestra?

Togli quell'accento su STO!

Twisted Evil

Certo che mi piace, perchè non dovrebbe?

75 Re: Penne in libertà il Mar Mar 12, 2013 3:49 pm

Ospite


Ospite
Maestra, ti voglio dare un'idea di come sarà il mio piccolo libro.

Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto  Messaggio [Pagina 3 di 4]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum