Non sei connesso Connettiti o registrati

Solo tre parole

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Andare in basso  Messaggio [Pagina 6 di 6]

126 Re: Solo tre parole il Lun Mar 12, 2012 7:48 pm

Ospite


Ospite
Pietro ha scritto:Quel giorno che
faceva molto freddo
e nessuno usciva
mia madre disse
se vuoi uscire
mettiti il cappotto
va bene! Esco.
Uscito da casa
faceva un freddo,
così freddo da congelarsi
scendeva la neve.
Per il freddo
tornai a casa
dove trovai Carlo.
Giocammo insieme tantissimo
Dopo due ore
sentimmo un rumoraccio!!
Siamo corsi fuori,
vedemmo un'ombra...
di un uomo
che ci disse
Vengo da lontano
e non conosco
questo strano posto.
Mi potreste dire
dove mi trovo?
Rispondemmo di no
perché avevamo paura.
Venne più vicino,
aveva occhi gialli
e gli spuntarono
due piccole antenne
che si muovevano
e che luccicavano.
Si allungavano molto
come se dovessero
scappare
dalla sua testa.
Per la paura
Carlo ed io
ci nascondemmo bene.
Lui ci trovò
e ci chiese:
perché state scappando?
Ci facevi paura,
pensavamo ci rapissi
gentilmente ci disse:
non dovete preoccuparvi
vengo in pace
e vorrei parlare
della mia città!
Noi rispondemmo che
volevamo sapere tutto
del suo pianeta.
Ci sedemmo e
cominciammo a parlare,
ad un certo punto
entrò papà e
ci chiese chi
era quell' uomo.
Noi gli rispondemmo:
è un alieno
venuto da Marte
ci vuole conoscere
ero un tantino spaventato ma mi feci coraggio e gli parlai:
"come ti chiami?"
mi chiamo "M465
e voi,invece?
Noi ci chiamiamo
Matteo e Carlo.
Hai viaggiato molto
Lui disse si:
tre anni luce
su una navicella
ora sono stanco
e devo riposare
e gli chiesi:
" Ti piace qui "
lui rispose di
no perche era
più bello dove
vivevano perchè li
Era un posto
brutto e deprimente,
ma poi lui
improvvisamente si addormentò.
Vedemmo spuntare dal
cielo alcuni alieni
che lo cercavano
per portarlo via
e lui chiese
Come stai Giovanni?
Giovanni rispose che
stava molto male,
Mi sei mancato.
Ora vorrei vedere
un altro pianeta
vorrei visitare Plutone
perché plutone a
quanto mi dicono
è veramente pauroso
e solo insieme
con i miei
grandi amici del
Canada. Il paese
in qui viviamo
da tanti anni
ma dobbiamo stare
molto attenti ad
alcune persone
che potevano farci
del male e
potevano anche fare
qualcosa di brutto.
ma comunque noi
siamo sicuri che
andrà tutto bene.
Allora si parte!
per andare in

FilippoA, chiudo questa narrazione.
Ormai è anche troppo lunga e l'argomento si è esaurito.
Bravo anche a te naturalmente.

127 Re: Solo tre parole il Lun Mar 12, 2012 8:05 pm

artemisiabalco

avatar
Bravissimi tutti ma soprattutto Pietro che ha portato avanti la narrazione più degli altri.

Nell'ultima parte avete perso un po' il filo e manca la coerenza ma niente paura; non era proprio facilissimo come giochino e ve la siete cavata comunque bene.
La prossima volta andrà ancora meglio.

Inoltre:
1.In alcuni punti non avete coniugato i verbi al tempo giusto

2. C'è qualche errore di ortografia

3. Manca la punteggiatura

Ora sistemo ma voi rileggete.


Pietro ha scritto:Quel giorno che
faceva molto freddo
e nessuno usciva,
mia madre disse:
"Se vuoi uscire
mettiti il cappotto "
Va bene! Esco."
Uscito da casa
faceva un freddo,
così freddo da congelarsi:
scendeva la neve.
Per il freddo
tornai a casa
dove trovai Carlo.
Giocammo insieme tantissimo
Dopo due ore
sentimmo un rumoraccio!!
Siamo Uscimmo corsi fuori,
vedemmo un l'ombra...
di un uomo
che ci disse: "Vengo da lontano
e non conosco
questo strano posto.
Mi potreste dire
dove mi trovo?"
Rispondemmo di no
perché avevamo paura.
Venne più vicino,
aveva occhi gialli
e gli spuntarono spuntavano
due piccole antenne
che si muovevano
e che luccicavano.
Si allungavano molto
come se dovessero
scappare
dalla sua testa.
Per la paura
Carlo ed io
ci nascondemmo bene.
Lui ci trovò
e ci chiese:
"Perché state scappando?"
"Ci facevi paura,
pensavamo ci rapissi.
Gentilmente ci disse:
"Non dovete preoccuparvi
vengo in pace
e vorrei parlare
della mia città!"
Noi rispondemmo che
volevamo sapere tutto
del suo pianeta.
Ci sedemmo e
cominciammo a parlare;
ad un certo punto
entrò papà e
ci chiese chi
era quell' uomo.
Noi gli rispondemmo:
"E' un alieno
venuto da Marte,
ci vuole conoscere."
Ero un tantino spaventato ma mi feci coraggio e gli parlai:
"Come ti chiami?"
mi chiamo "M465"
e voi,invece?"
"Noi ci chiamiamo
Matteo e Carlo.
Hai viaggiato molto?"
Lui disse: "Si,
tre anni luce
su una navicella
ora sono stanco
e devo riposare.
E gli chiesi:
"Ti piace qui?"
Lui rispose di
no perchè era
più bello dove
vivevano perchè questo
era un posto
brutto e deprimente,
ma poi lui
improvvisamente si addormentò.
Vedemmo spuntare dal
cielo alcuni alieni
che lo cercavano
per portarlo via
e lui chiese:
"Come stai Giovanni?" (ma non erano Matteo e Carlo?)

(da qui in poi è diminuita la coerenza, non capisco più!)
Giovanni rispose che
stava molto male,
"Mi sei mancato.
Ora vorrei vedere
un altro pianeta
vorrei visitare Plutone
perché Plutone a
quanto mi dicono
è veramente pauroso
e solo insieme
con i miei
grandi amici del
Canada. Il paese
in qui cui viviamo
da tanti anni
ma dobbiamo stare
molto attenti ad
alcune persone
che potevano potrebbero farci
del male e
potevano potrebbero anche fare
qualcosa di brutto.
Ma comunque noi
siamo sicuri che
andrà tutto bene.
Allora si parte!"


_________________

128 Re: Solo tre parole il Mar Mar 13, 2012 8:12 pm

Ospite


Ospite
In altri pianeti nello spazio

FINE...

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 6 di 6]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum