Non sei connesso Connettiti o registrati

Repubblica Ceca

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Repubblica Ceca il Ven Mar 22, 2013 12:11 pm

Ospite


Ospite

2 Re: Repubblica Ceca il Lun Mar 25, 2013 9:00 am

Ospite


Ospite
Repubblica Ceca
La Repubblica Ceca, più informalmente chiamata “Cechia” fa parte dell'unione Europea (UE) in precisione Europa centrale.
GLI ABITANTI
E' nata il 1 gennaio 1993, il paese conta oggi poco più di 10 milioni di abitanti.
Gli abitanti della Repubblica Ceca sono suddivisi in due gruppi etnici, che provengono dal medesimo ceppo slavo: i boemi, che rappresentano la maggioranza della popolazione, e i moravi, che rappresentano poco più del 30% e abitano nell'omonima regione. La capitale è Praga(1.200.000 abitanti). Altre città sono Brno(400.000 abitanti) rilevante centro industriale e istituzionale delle Moravia e Ostrava (370.000 abitanti), sede di importanti complessi metallurgicimeccanici e chimici.
LA BANDIERA
Descrizione: Due fasce orizzontali uguali una bianca (superiore) e di colore rosso (inferiore) con un triangolo isoscele blu dal lato sinistro dell'asta (identico alla precedente bandiera della Cecoslovacchia). I colori sono derivati dallo stemma della Repubblica Ceca: il bianco dal leone d'argento; il rosso e il blu dall'aquila di Moravia. Questi ultimi due sono colori tipici dei popoli slavi.


Geografia e città d'arte.


La Repubblica Ceca è in una zona favorevole dal punto di vista geografico,confina a sud – est con la Slovacchia , a sud con l' Austria a ovest con la Germania e a nord con la Polonia.

La capitale è Praga. E' formata storicamente da tre grandi regioni: Boemia a ovest, Moravia a est e Slesia divisa con la Polonia.








Ludovico Vennari lol!



Enrico Atzeni lol!


Alessandro Naso lol!



Ultima modifica di Ludovico il Mer Mar 27, 2013 3:29 pm, modificato 1 volta

3 Re: Repubblica Ceca il Mer Mar 27, 2013 3:21 pm

Ospite


Ospite
Economia
Negli anni novanta la
Repubblica Ceca ha vissuto una fase di crisi economica. Per fronteggiare
questa situazione il governo ha avviato un processo di
modernizzazione e privatizzazione del tradizionale settore
industriale, metallurgico e siderurgico. La crescita produttiva
dovrebbe continuare il suo rafforzamento nel prossimo futuro
nonostante sia penalizzata dalle recente crisi. Nonostante la buona
produttività delle attività agricole, il paese è costretto a
importare numerosi prodotti alimentari: la rigidità del clima
infatti permette di coltivare soltanto alcuni tipi di cereali,
patate, barbabietole da zucchero, cavoli e mele, ed è praticata
nelle regioni pianeggianti. Altre risorse importanti sono la
silvicoltura, l'allevamento intensivo, la pesca fluviale e
l'acquacoltura. L'agricoltura è praticata soprattutto nelle zone
della Boemia settentrionale e nei bacini Moravi.

Enrico Atzeni lol!
Ludovico Vennari lol!

Alessandro Naso jocolor

4 Re: Repubblica Ceca il Mer Mar 27, 2013 3:23 pm

Ospite


Ospite

5 Re: Repubblica Ceca il Mar Apr 02, 2013 2:55 pm

Ospite


Ospite
La Repubblica Ceca




La repubblica ceca più
informalmente detta Cechia è uno stato membro dell' Unione Europea
situato nell' Europa centro-orientale.

Confina a sud-est con la
Slovacchia, a sud con l'Austria, a ovest con la Germania e a nord con
la Polonia e non ha alcuno sbocco sul mare. La sua capitale è Praga.
E' formata storicamente da tre grandi regioni: Boemia (ovest),
Moravia (est) e Slesia (divisa con la Polonia).

La repubblica ceca è nata
insieme alla Slovacchia: il 1° gennaio 1993 dalla pacifica scissione
della Cecoslovacchia che già dal 1990 aveva assunto il nome di
Repubblica Federativa Ceca e Slovacca.




La Repubblica Ceca è abitata da una delle
popolazioni meno religiose di tutta Europa. Secondo il censimento del
2001, il 59% della popolazione è atea, il 26,8% è cattolico è
protestante (Hussiti 1%, Fratelli Boemi 1,2%, Chiesa evangelica
salesiana di confessione augustana 0,1%), lo 0,2 %. L'8,8% posto al
censimento.

Secondo un più recente
sondaggio, effettuato da Eurobarometro nel 2005, il 19% dei cittadini
cechi crede che ci sia un Dio (il secondo risultato più basso tra i
paesi dell' Unione Europea dopo l'Estonia con il 16%), mentre il 50%
crede che ci sia qualche tipo di spirito o forza vitale e il 30% non
crede che ci sia alcun tipo di spirito, Dio o forza vitale.




Lo stato cecoslovacco
era una democrazia parlamentare e stabilì che il ceco e lo slovacco
fossero lingue ufficiali; il nuovo governo fu caratterizzato dalla
stabilità: la presidenza Masaryk durò ben diciassette anni dato che
egli venne succeduto nel 1935 da Edvard Benes

La Cecoslovacchia era l'unico stato dell'Europa
centrale ad aver adottato una democrazia parlamentare e stava
diventando il nuovo obiettivo di Hitler. La minoranza tedesca chiese
l'unione dei distretti a prevalenza tedesca alla Germania.
Minacciando la guerra, Hitler con la Conferenza di Monaco estorse nel
settembre del 1938 parti della Boemia, della Moravia e della Slesia
alla Cecoslovacchia. Dopo un ultimatum del 30 settembre, la Polonia
ottenne la regione disputata di Zaolzie. Beneš, che alla conferenza
non era stato nemmeno invitato, si dimise nel 1938 e fu sostituito da
Emil Hácha.

All'inizio di novembre con il Primo Arbitrato di
Vienna, la Cecoslovacchia fu obbligata da Germania e Italia a cedere
la Slovacchia meridionale (un terzo del territorio slovacco)
all'Ungheria. La Repubblica cecoslovacca era enormemente indebolita e
fu obbligata a maggiori concessioni anche nei confronti della
Slovacchia. Il comitato esecutivo del Partito Popolare Slovacco nel
1938 formò un governo autonomo slovacco. Nel tardo novembre 1938 lo
stato mutilato, rinominato Ceco-Slovacchia (la cosiddetta Seconda
Repubblica, la prima cominciata con la proclamazione d'indipendenza
del nuovo Stato) fu ricostituito in tre unità autonome: Cechia
(Boemia e Moravia), Slovacchia e Rutenia.

Il 14 marzo 1939 la Slovacchia di Jozef Tiso ottenne
l'indipendenza formale come stato satellite, fondando la Prima
Repubblica slovacca. Hitler obbligò a cedere quel che rimaneva della
Boemia e della Morava al controllo tedesco, stabilendo il
Protettorato di Boemia e Moravia. Nello stesso giorno, la Rutenia
dichiarò la propria indipendenza e fu immediatamente invasa e
annessa dall'Ungheria. Infine, l'Ungheria invase e occupò ulteriori
parti della Slovacchia orientale.

6 Re: Repubblica Ceca il Gio Apr 11, 2013 1:31 pm

Ospite


Ospite
LA REPUBBLICA CECA


Cucina tradizionale
Il pasto tradizionale inizia di solito con una zuppa calda, dal semplice brodo alla zuppa di cavolo e salsiccia; continua poi con un secondo molto abbondante a base di carne e verdure. Si fa poco uso di pane, sostituito normalmente dai knedliki, gustosi gnocchetti di frumento o di patate.
Il piatto più comune è il maiale arrosto, accompagnato da crauti e gnocchetti. Molto famoso è anche il prosciutto affumicato, che viene cotto col vino e servito con tartine e sottaceti. Altro piatto nazionale è il manzo bollito, servito con diverse salse. L’anatra arrosto o ripiena è un tipico piatto che si consuma in occasione delle festività.
Tra i dolci il più diffuso è la palacinka, una crêpe ripiena di gelato o salsa di fragole e ricoperta da cioccolata calda. Vi sono inoltre vari tipi di strudel.
BevandeLa bevanda nazionale è sicuramente la birra (pivo) ed è proprio vicino a Praga, a Plzen per la precisione, che nel 1842 fece la sua comparsa la birra chiara.

7 Re: Repubblica Ceca il Gio Apr 11, 2013 1:40 pm

Ospite


Ospite
LE TRADIZIONI


I Mercati di Pasqua a Praga offrono meravigliosi prodotti artigianali, ogni sorta di cibo e bevanda, e mostrano gli antichi e meravigliosi costumi della tradizionale Pasqua Ceca.
I Mercati di Pasqua a Praga si tengono presso Piazza della Città Vecchia e Piazza Venceslao. Oltre 100 bancarelle offrono una vasta gamma di prodotti artigianali: giocattoli di legno, cristalli e vetri cechi, gioielli, articoli in metallo, candele, tessuti ricamati, pupazzi e bambole finemente vestite.


I Mercati di Pasqua a Praga risalgono a un periodo precedente l’era del comunismo, e sono profondamente legati alle festività religiose. Sotto il comunismo hanno subito un crollo, poiché gli aspetti religiosi erano stati vietati e le celebrazioni per la Pasqua erano limitate al benvenuto alla primavera.
Dalla caduta del comunismo, i Mercatini di Pasqua di Praga hanno avuto una vera e propria rinascita. Sia i cechi che i turisti ora possono passeggiare tra le bancarelle e godere dell’atmosfera che vi si respira.

8 Re: Repubblica Ceca il Ven Apr 12, 2013 9:28 am

Ospite


Ospite
LA REPUBBLICA CECA
Le cose generali
La Repubblica Ceca è un paese dai castelli fiabeschi, ricco di foreste e laghi, città medioevali e manieri rinascimentali. La scoperta della storia ceca e del suo grande patrimonio culturale, porta ad una più profonda comprensione della storia dell’intera Europa. Il tutto annaffiato dalla migliore birra del mondo. Al centro di tutto - Praga - una delle città più belle e ricche di cultura del mondo. Ovunque si vada in Europa, prima o poi si attraversa la Repubblica Ceca, una terra che si estende nel cuore del continente, senza sbocchi al mare. Il suo territorio è stato terra di battaglie e per lunghissimo tempo è stato occupato dai potenti vicini, fino a diventare, nel 1993, uno stato indipendente. Nel 1994, quando è entrata a far parte della UE, i Cechi hanno festeggiato il loro ritorno al centro di un' Europa unita.
La geografia
Il paesaggio ceco è abbastanza vario: la Boemia, a ovest, è un bacino attraversato dai fiumi Elba e Moldava, circondato da montagne basse come il Sudeten con il Krkonoše, dove si trova il punto più alto del paese, lo Sněžka, (1.602 metri). La Moravia, la parte orientale del paese, è una terra collinosa, attraversata dai fiumi Morava e Oder. I fiumi cechi sboccano in tre mari differenti: Mare del Nord, Mar Baltico e Mar Nero.
Le capitali
Boemia centrale, conta circPraga è la capitale e la città più grande della Repubblica Ceca. Situata sul fiume Moldava, nella a 1,2 milioni di abitanti. Il centro è una straordinaria mescolanza di stili, dal gotico, al rinascimentale, dal barocco al neoclassico, dall'Art Nouveau al cubismo. Il suo labirinto di vicoli medioevali da esplorare, i suoi parchi sulla riva del fiume dove godersi un pic-nic, bar e giardini , jazz e rock club , musei e gallerie d’arte la rendono una città dal fascino ineguagliabile.
Le religioni
Le principali religioni della Repubblica Ceca sono: Chiesa cattolica (26,7%), Chiesa Evangelica dei Fratelli Cechi (1,1%), Chiesa Ussita Cecoslovacca Ortodossa (1,0%), Testimoni di Geova (0,22%), Chiesa Ortodossa Ceca e Slovacca (0,22%), altro (2,8%). Il 58,9% della popolazione è atea, l’ 8,8% non ha una posizione precisa al riguardo.
Il clima
Il clima, caratterizzato da influenze marittime e continentali, è temperato con estati calde e inverni freddi e piovosi.
Zona oraria
La Repubblica Ceca rientra nella zona oraria dell'Europa Centrale, il cui orario standard è di 1 ora avanti rispetto a Greenwich (GMT +1). Durante l’estate il paese utilizza l’ora legale per cui l’orario diventa di 2 ore avanti rispetto a Greenwich.
Monete e Pagamenti
La corona ceca ( koruna ceska, KC o CZK) è divisa in 100 hellers (haleru, o h). Le banconote sono del valore di 20, 50, 100, 200, 500, 1000, 2000 e di 5000. Le monete sono da 10, 20 e 50 h. e da 1, 2, 5, 10, 20 e 50 corone. Il tasso di cambio è di 1 EUR = 28,5267 CZK; 1 USD = 22,5684 CZK (giugno 2006). Nel paese c’è una buona rete di sportelli bancomat e le banche sono il posto migliore dove cambiare valuta e travellers cheques. Le principali carte di credito sono ampiamente accettate nelle stazioni di servizio, negli hotel, anche di media.

9 Re: Repubblica Ceca il Ven Apr 12, 2013 9:34 am

Ospite


Ospite
IL GOVERNO


Secondo la costituzione, la Repubblica Ceca è una democrazia parlamentare, con a capo un presidente, eletto indirettamente ogni cinque anni dal Parlamento. Il presidente ha poteri speciali, quali il diritto di nominare i giudici della Corte Costituzionale, di sciogliere il Parlamento in determinate circostanze, di emettere il veto legislativo. Il presidente ha inoltre il diritto di nomina del Primo Ministro, che stabilisce l’agenda all’ordine del giorno sia per le questioni nazionali che per quelli internazionali, e di alcuni altri membri del gabinetto, su richiesta del Primo Ministro. Il Parlamento ceco è bicamerale, con una Camera dei Deputati ed un Senato. I 200 deputati della Camera sono eletti ogni quattro anni su base proporzionale. Gli 81 membri del Senato rimangono in carica per sei anni, un terzo di loro viene eletto ogni 2 anni su base maggioritaria. La più alta autorità giudiziaria del paese è la Corte Suprema. La Corte Costituzionale, che regola le questioni costituzionali, è nominata dal presidente ed i suoi membri rimangono in carica per dieci anni.

LA SCUOLA
La frequenza scolastica nella Repubblica Ceca è obbligatoria dai 6 ai
15 anni. La maggior parte dei bambini frequenta scuole statali, ma
esistono scuole private e religiose di recente costituzione.
L‘educazione nelle scuole statali è gratuita, tuttavia gli studenti delle scuole superiori devono
pagare i loro libri di testo.
Le scuole private e religiose richiedono invece delle rette.
I bambini nelle nostre scuole non indossano uniformi.
L‘educazione nella Repubblica Ceca include questi livelli: pre-scuola, primaria secondaria e
terziaria.
L‘educazione prescolastica è demandata alle scuole materne che ospitando i bambini dai 3 ai 6 anni.
Molti alunni frequentano tali scuole.
A 6 anni i bambini iniziano la scuola primaria e vi rimangono fino all‘età di 15 anni.
I bambini portatori di handicap sono educati in scuole specializzate o possono essere inseriti in
normali scuole primarie. In alcune scuole ci sono anche classi speciali, nelle quali vi è un numero di
alunni inferiore, in modo che gli insegnanti possono dedicare.


L‘insegnamento delle lingue dipende dai diversi tipi di scuole.
Vorrei parlare di ciò che accade in comuni scuole elementari dove i
bambini iniziano ad imparare una lingua straniera all‘età di 9 anni.
In alcune scuole (come la nostra) già all‘età di 7, ma ciò non è
obbligatorio.
La maggior parte dei bambini attualmente vuole imparare l‘inglese. Le altre lingue di solito
insegnate sono: il tedesco, il francese, lo spagnolo o il russo.
Nella nostra scuola i bambini imparano l‘inglese e il tedesco. Ogni alunni frequenta 3 lezioni di
lingua straniera alla settimana e può frequentare un‘ulteriore ora di conversazione.
Gli studenti possono inoltre scegliere un‘altra lingua a 11 anni.
Il sistema scolastico, per quanto riguarda l‘insegnamento delle lingue, dovrebbe cambiare nel 2004
e l‘inglese dovrebbe divenire obbligatorio a partire dai 7 anni e a 10 anni dovrebbe iniziare lo studio
di una seconda lingua. Ciò vuol dire che 2 lingue dovrebbero diventare obbligatori per ogni alunno
della scuola elementare.

Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum